Carolina è una nonna speciale. Nel giorno degli innamorati ha spento 100 candeline. Carolina vive a Castagno d’Andrea con una splendida famiglia che la riempie di attenzioni e coccole. E’ la famiglia di Villa Rio, la casa per anziani, immersa nei boschi di Castagno d’Andrea il borgo di montagna che diede i natali al famoso pittore. A Castagno si respira aria buona e tanta pace. Quella pace che Carolina ha inseguito per tanti anni, proprio lei che ha vissuto tra le due guerre e ne ha respirato il periodo peggiore. Era il 1944 quando riuscì a scampare per un miracolo all’eccidio di Castagno. I tedeschi misero a fiamme e fuoco tutto il paese cercando i partigiani che si erano rifugiati tra i boschi del Falterona. Le bruciarono la casa, le uccisero i genitori e la sorella. Lei, che si era sposata appena una mese prima, riuscì a sopravvivere. Da quel giorno tutta la sua vita fu segnata da quel tragico evento che ha fatto di Carolina una donna forte, resistente.
Vive di ricordi nonna Carolina, vive di sorrisi e dell’affetto di chi la circonda. E anche lei li ha impressi in una storia in barattolo.
Auguri nonna Carolina!!